fbpx

La facciata, il retro, le pareti e la torre campanaria

Avvicinandoci al luogo, a prima vista, risalta la quadrilunga e altissima torre campanaria ancora fornita di campane che contrasta con la piccolezza della chiesa, l’atrio profondo , con due colonne, sul fronte tra i pilastri angolari, sui fianchi una colonna centrale.

Il varco di entrata è solo fra le due colonne anteriori di stile diverso, innalzato da terra mezzo metro con una stretta platea di pietre lavorate diversamente raccattate in varie parti, la sua forma è quasi quadrata.

La facciata si alza con una cortina di pietre molto curvate, due finestrelle illuminano le navate laterali e una finestra si apre sul timpano, questo ha il parametro di mattoni ed è definito da cornice laterizia, i piedritti e i conci cuneiformi sono di marmo bicromo, per le spalle furono adoperati pezzi di reimpiego, cippi romani con iscrizioni e scorniciature, altri frammenti antichi sono inseriti nella cortina.

La finestrella spezza la base del timpano, questo fa pensare che la chiesa di S. Pudenziana chiuda il periodo preromanico umbro e avvii al romanico pieno. Le mura della chiesa sono composte di piccoli parallelogrammi di pietra natia.

La facciata posteriore presenta delle caratteristiche simmetriche alla facciata anteriore, infatti, vengono riproposte le due finestrelle che danno sulle navate laterali, nonchè, la piccola finestra posta centralmente la timpano. E’ possibile, inoltre, osservare il profilo semi-circolare della parete dell’abside, interrotto solo centralmente dalla presenza di una piccola finestra a foggia di croce maltese. Alla base della costruzione è inoltre possibile ammirare le tre finestre scavate nel muro, che danno luce alla cripta sottostante l’altare della chiesa.

Osservando dall’esterno questa meravigliosa chiesa, non si può inoltre, ignorare lo splendido paesaggio rupestre in cui essa è immersa fino all’inverosimile.
I cinquantenari pini presenti davanti alla chiesa, peraltro piantati dagli stessi “festaioli” in tenera età, forniscono una splendida cornice alla chiesa, nonchè, uno sfondo perfetto per la celebrare gli annuali festeggiamenti dedicati alla Santa protettrice della chiesa. Non va dimenticata anche tutta la zona di verde retrostante la chiesa, da cui è inoltre possibile ammirare, uno splendido scorcio della campagna Narnese.